Newsroom

2013: l’Italia segna un + 22% di premi assicurativi nel vita

iStock_000010591971SmallNel 2013 è l’Italia ad aver registrato il maggior incremento di premi assicurativi in Europa, secondo quanto affermato da Insurance Europe (l’associazione delle compagnie del continente). In un contesto in miglioramento in cui anche a livello Europa si sono ottenuti risultati positivi come quelli antecedenti alla crisi, il Bel Paese è riuscito a conseguire l’aumento più consistente di premi assicurativi con un + 22% rispetto agli altri “grandi” dell’Unione che hanno riportato un +4,8% della Francia, un +4% della Germania e addirittura un decremento del -2,4% della Gran Bretagna.

Solo Portogallo e Turchia hanno ottenuto un risultato migliore di quello italiano ma vanno anche considerate le dimensioni più contenute di questi mercati.

Per quanto concerne invece il 2014, grazie alla newsletter “Ania Trends” (redatta dall’Ania – Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) sono state condivise le statistiche relative all’andamento del settore assicurativo per il 2014. Dalla newsletter si evince che Italia ha conseguito un record per quanto concerne la raccolta domestica di polizze vita, con una produzione di 110 miliardi di cui 90,7 riconducibili alla nuova produzione (+47%). Inoltre anche le aspettative legate all’anno in corso fanno preannunciare per il settore assicurativo del Bel Paese un 2015 positivo.